Ciambella mimosa con chantilly al limoncello

Dopo aver preparato la torta mimosa, uno dei miei dolci preferiti, in tante varianti diverse, quest’anno ho deciso di realizzarla in una versione tutta nuova, a forma di ciambella, ripiena di golosa chantilly e con una decorazione semplice ma d’effetto.

La CIAMBELLA MIMOSA è composta da una torta base sofficissima e spugnosa, caratterizzata dalla presenza di una quantità elevata di fecola nell’impasto che la rende leggerissima, perfetta per essere farcita con una classica chantilly all’italiana formata da crema pasticciera e panna montata , profumata con del limoncello fatto in casa. Insomma, un dolce golosissimo e fresco, ideale da gustare come fine pasto e per festeggiare il giorno della festa della donna.Per quanto riguarda la decorazione, ho utilizzato la mia amata ghiaccia reale per realizzare delle simil- mimose. L’idea era quella di creare una sorta di corona di fiorellini gialli che si adagia dolcemente sul soffice dolce e spero di essere riuscita nel mio intento, che dite?

CIAMBELLA MIMOSA CON CHANTILLY AL LIMONCELLO   

INGREDIENTI:

PER LA CIAMBELLA

  • 4 uova
  • 200 g di zucchero
  • 4 cucchiai di acqua calda
  • 150 g di farina 00
  • 150 g di fecola
  • 75 ml di latte
  • 75 ml di olio di semi
  • 1/2 bustina di lievito
  • Sale
  • Scorza grattugiata di 1 limone

PER LA CREMA

  • 2 tuorli
  • 60 g di zucchero
  • 150 ml di latte
  • 50 ml di limoncello
  • 15 g di maizena
  • 15 g di amido di riso ( o farina 00)
  • Scorza di 1 limone
  • 200 ml di panna fresca

PREPARAZIONE:

  1. Preparate la ciambella: montate i tuorli con la metà dello zucchero, l’acqua calda e un pizzico di sale fino a renderli chiari e spumosi.
  2. Aggiungete il latte e l’olio a filo, poi la farina setacciata con la fecola e il lievito e la scorza grattugiata del limone.
  3. Montate a parte gli albumi con il restante zucchero a neve ferma e aggiungeteli al composto pian piano, con un cucchiaio di legno, con movimenti dal basso verso l’alto.
  4. Versate l’impasto in una teglia da ciambella da 24/26 cm imburrata e infarinata. Il dolce tenderà a crescere parecchio in cottura, quindi non usate una teglia troppa piccola.
  5. Infornate a 180 gradi per circa 35 minuti. Fate sempre la prova stecchino. Lasciate raffreddare completamente.
  6. Per la crema: in un pentolino scaldate il latte con il limoncello e la scorza di limone.
  7. A parte, in una ciotola, sbattete i tuorli con lo zucchero, unite poi gli amidi e mescolate bene.
  8. Eliminate la scorza e versate pian piano il latte caldo sui tuorli, mescolando.
  9. Versate il tutto di nuovo nel pentolino e lasciate addensare la crema a fiamma bassa, mescolando continuamente.
  10. Allontanate dal fuoco, coprite con pellicola a contatto e lasciate raffreddare.
  11. Montate la panna ben fredda a neve, poi unitela pian piano alla crema ormai fredda cercando di non farla smontare.
  12. Adagiate la ciambella su un piatto da portata e tagliatela a metà orizzontalmente.
  13. Scavate leggermente la parte inferiore della ciambella con un coltello ottenendo una cavità
  14. Trasferite la crema in una sacca da pasticceria con bocchetta tonda e riempite con essa la cavità ottenuta. Spremere dei ciuffi di crema lungo tutta la circonferenza della ciambella, così sarà più gradevole alla vista.
  15. Adagiate la parte superiore della ciambella senza premere troppo.
  16. Preparate la ghiaccia: sbattete 2 albumi a temperatura ambiente con due cucchiaini di succo di limone, quando saranno schiumosi, iniziate ad aggiungere 330 g di zucchero a velo. Montate per almeno 10 minuti fino ad ottenere una meringa soda.
  17. Dividete la ghiaccia in tre parti: una la lascerete bianca, una piccola parte la colorerete di verde e il resto di giallo. Tenete sempre coperte le glasse con della pellicola altrimenti seccheranno.
  18. Lasciate colare la ghiaccia bianca sulla superficie del dolce. Lasciate solidificare completamente.
  19. Trasferite la ghiaccia gialla in una sacca da pasticceria con bocchetta piccola tonda e spremete tanti ciuffetti sulla ghiaccia bianca. Attendete 10/15 minuti e con il dito appena umido premete delicatamente sui ciuffi eliminando le “punte” in modo che abbiano un aspetto tondeggiante.
  20. Con la ghiaccia verde disegnate delle foglioline stilizzate. Lasciate solidificare.

Note:

  • Gli ingredienti devono essere tutti a temperatura ambiente.
  • Vi avanzerà poca crema, potete servirla insieme alla ciambella, una volta tagliata.
  • La ciambella si conserva in frigo per un paio di giorni. Gustatela sempre a temperatura ambiente.
  • Se non volete utilizzare la ghiaccia, più laboriosa, potete utilizzare della pasta di zucchero gialla per formare le mimose che andrete ad adagiate sulla glassa bianca non ancora del tutto seccata.

Spero che questa ricetta vi sia piaciuta,Vi aspetto alla prossima,Baci,Azzurra

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ancora nessun commento